Inviato da il
SOCIAL:

Beppe Grillo: il 2012 è l'anno dei suicidi

Beppe Grillo lo conosciamo tutti o quasi e sappiamo che a volte le cose non le manda a dire, anzi.

Beppe Grillo: il 2012 è l'anno dei suicidi

Beppe Grillo lo conosciamo tutti o quasi e sappiamo che a volte le cose non le manda a dire, anzi. Il comico genovese è famoso per le sue esternazioni dirette e provocatorie fatte tramite interviste o sul suo blog. L'ultima, uscita sull'editoriale del magazine del suo blog è la seguente: "E' iniziato ufficialmente l'anno dei suicidi. Ogni giorno si ammazzano almeno due persone. Si danno il turno pensionati, disoccupati e imprenditori. Di solito si impiccano o si buttano dalla finestra. I più facoltosi si sparano nel proprio ufficio e quelli veramente disperati si accoltellano al cuore per strada. E' un morbo che colpisce tutte le categorie sociali, dal nord al sud del paese, tranne una, quella dei politici. Neanche l'aumento di 10 centesimi alla buvette di Montecitorioè riuscito a deprimerli." Molto forte ed ironica come provocazione, citando anche il fatto che il politico di razza pura non arretra nemmeno se si tratta di pochi spiccioli. Beppe Grillo si domanda quanto tempo è passato dall'ultima dipartita suicida di un onorevole, senza ovviamente avere una risposta; aggiungendo anche che quando essi si sentono giù preferiscono le Maldive al proiettile e, al contrario (nda), se il problema è prettamente di natura economica danno spazio a tutta la loro fantasia.

Se trovi questo articolo su un blog diverso da "net1news.org" si tratta probabilmente di una copia non autorizzata. L'indirizzo originale di questo articolo è: Beppe Grillo: il 2012 è l'anno dei suicidi scritto da .