Inviato da il
SOCIAL:

Hamas, no alle donne alla maratona di Gaza. L'Onu la cancella

L'organizzazione politica e paramilitare palestinese dice no alla partecipazione mista per la terza edizione della maratona di Gaza, per tutta risposta cancellata dall'agenzia dell'Onu promotrice dell'evento

Hamas, no alle donne alla maratona di Gaza. L'Onu la cancella

L’annuale maratona di Gaza, la cui terza edizione era prevista per il prossimo 10 aprile, è stata cancellata in seguito alle pressioni di Hamas per non far correre insieme uomini e donne. Ad annunciarlo l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (Unrwa), organizzatrice dell’evento. Oltre alle scolaresche, avevano aderito 807 partecipanti adulti, tra cui 385 donne, 266 delle quali di origine palestinese.

Le trattative con Hamas erano in corso già da diversi giorni e la mancanza dell’accordo ha spinto l’Unrwa ad annullare la corsa, ma il segretario generale del governo della Striscia di Gaza Abdessalam Siyam declina ogni responsabilità da parte della sua organizzazione, spiegando come le condizioni di non promiscuità poste fanno riferimento alla tradizione islamica. Anche se non si capisce come mai nelle precedenti edizioni non ci fossero stati problemi di questo tipo, pur con le donne erano state costrette ad un abbigliamento diverso da quello sportivo “occidentale”, con capi più lunghi e coperti del normale mentre le fedeli musulmane indossavano anche il velo. Rammarico da parte dell’Unrwa, espresso dal portavoce Chris Gunness, che sottolinea come il lavoro dell’Onu rispecchi codici di condotta che non permettevano di continuare come nulla fosse in una competizione in cui le maggiori di 16 anni fossero bandite. Forte il commento di Mona Shawa, esperta di diritto delle donne del Centro Palestinese per i Diritti Umani a Gaza: in una società profondamente conservatrice non stupirebbe sentire le donne stesse essere d’accordo sul fatto che sia inappropriato consentire gare pubbliche miste.

Sembrano più lontani i giorni di Londra 2012, quando, ricorda l’ex vicepresidente vicario del Cio – Comitato Olimpico Internazionale – Mario Pescante, ogni rappresentativa dei paesi arabi aveva almeno una donna, e annuncia come lo stesso Comitato a Losanna il prossimo maggio studierà il caso, argomento di analisi anche di un forum con in segretario generale dell’Onu Ban Ki Moon.

Se trovi questo articolo su un blog diverso da "net1news.org" si tratta probabilmente di una copia non autorizzata. L'indirizzo originale di questo articolo è: Hamas, no alle donne alla maratona di Gaza. L'Onu la cancella scritto da .