Inviato da il
SOCIAL:

Scontro Grillo-Bersani è la Casta contro i cittadini

Stiamo vivendo un momento storico-politico estremamente interessante. Per la prima volta in Italia una forza indipendente ha raccolto un ampio consenso popolare: circa 8 milioni di voti. La Casta per la prima volta si vede minacciata. Quelle che stiamo vivendo sono solo le prime schermaglie della battaglia finale: la Casta (partiti, potentati economici e, ovviamente, anche il 99% di tv, radio e giornali) contro i cittadini. Chi la spunterà?

Scontro Grillo-Bersani è la Casta contro i cittadini

ROMA - Ecco la qui la Caccia al Grillo. La casta, compresa la casta dei giornali, ha iniziato la sua vera battaglia contro il M5S. Una battaglia per la sopravvivenza, la battaglia finale. Da una parte politici, giornalisti (non collaboratori o precari), riccastri e tramaccioni. Dall'altra la gente per bene, onesta e indipendente. 

Questo è il conflitto che ci apprestiamo a vivere. La Casta contro il Popolo. In fondo, è così da sempre, dalla Rivoluzione Francese a tutti gli altri tumulti della storia recente e meno recente che hanno messo sempre in contrapposizione oligarchie poco numerose, ma molto potenti contro folle sconfinate, ma senza armi (qualche forcone al massimo).

Oggi la battaglia è la stessa, ma il campo dove la si combatte è diverso. Sono diverse le armi anche, e lo scenario.  A partire dall'informazione. La Rete, che tanti nominano, ma pochi l'hanno capita davvero, gioca un ruolo cruciale. Per esempio, oggi i media - schiavi dei potenti e incapaci di vedere oltre al proprio naso - hanno voluto far passare la questione politica Pd - M5S come un rifiuto secco da parte del M5S, quasi fosse del neo movimento popolare la colpa dell'ennesima legislatura fallimentare che si prospetta.

La questione è semplice e in Rete l'hanno capita tutti: Grillo apre al Pd (e a chiunque altro) ma solo sulla base di alcuni punti del programma, Bersani alza fumo, parla una lingua incomprensibile per buttarla in caciara ben sapendo che l'alleanza che vuole Grillo, lui, non può dargliela. Abolizione del rimborso elettorale? Il Pd rinuncia a decine e decine di milioni? Lo dica, si fa. Wi-fi libero? Bersani parli e si farà. Reddito di cittadinanza? Apra la bocca per dire qualcosa di concreto, per una volta, e si farà. Conflitto d'interessi? Bersani, parla!

 

Invece no, il Pd vuole un'alleanza, un appoggio incondizionato e slegato dai singoli punti. Ma chi può credere che il M5S possa accettare un patto del genere con questa feccia politica che ci ha ridotto in questo Stato? Pd e Pdl hanno le stesse identiche responsabilità politiche di questo sfascio. Invece per i giornali, ormai voce sempre più flebile di una Casta in difficoltà, la "base si ribella a Grillo". Se Grillo si alleasse con il Pd in questo inciucio per far fuori Berlusconi, allora vedreste davvero la base del M5S incazzata come una bestia. Grillo sta facendo un ottimo lavoro da portavoce del Movimento, sta tenendo la barra coerente con quello che ha detto in campagna ed è su quei punti che la gente (8 milioni di italiani!) lo ha votato.

 

Una cosa che fa ridere è che, nelle redazioni, si crede che con i giornali si fa opinione. Ormai le prime pagine arrivano in edicola quando il dibattito del giorno prima è praticamente finito e tutti, più o meno si sono fatti un'opinione. E mentre i giornali ammuffiscono giustamente nelle edicole, in Rete si parla già di altro, si guarda avanti, si discute di problemi reali, che non sono né di destra, né di sinistra.

 

Alla base di tutta la confusione sul M5S, c'è che tanti non hanno capito che non è una questione politica. I partiti sono già inutili e superflui (anche dannosi) alla democrazia. L'obiettivo è cambiare il sistema, occuparsi di problemi e trovare soluzioni buone per il maggior numero di persone, sbattendosene dei privilegi di pochi. Questa è la vera scommessa: una macchina pubblica totalmente trasparente e cittadini che, sacrificando e dando un po' del loro tempo alla comunità, si occupano di farla funzionare. Questa è la "politica" del Terzo Millennio. E per chi avrà il coraggio di entrarci, sarà l'epoca più bella della storia umana. Il M5S va appoggiato ancora, dunque, anche se sempre ad alcune condizioni.

Se trovi questo articolo su un blog diverso da "net1news.org" si tratta probabilmente di una copia non autorizzata. L'indirizzo originale di questo articolo è: Scontro Grillo-Bersani è la Casta contro i cittadini scritto da .