Inviato da il
SOCIAL:

Torturava animali e molestava dipendenti: veterinario arrestato

Giuseppe Genta, medico veterinario, è agli arresti domiciliari in attesa della conclusione del processo in cui è accusato di molestie sessuali per le sue dipendenti e torture inflitte agli animali nella sua clinica.

Torturava animali e molestava dipendenti: veterinario arrestato

Un veterinario di Santa Maria della Versa, Giuseppe Genta di 52 anni, è stato arrestato dai carabinieri con le accuse di violenza sessuale sulle dipendenti e maltrattamenti sugli animali condotti nelle sue cliniche in provincia di Piacenza. Le denunce, presentate ai carabinieri nell’ottobre 2011, hanno dato il via alle indagini degli inquirenti: le testimonianze delle donne che lavoravano alle dipendenze dell’uomo hanno permesso di ricostruire le torture che Genta infliggeva agli animali. I cuccioli venivano lasciati morire di stenti, le operazioni chirurgiche avvenivano senza anestesia e gli animali venivano chiusi nei congelatori prima di essere soppressi. Secondo le testimonianze il veterinario manifestava continui sbalzi d’umore e sfogava di frequente la sua rabbia sugli animali: alcuni gatti sarebbero stati presi a calci o lanciati contro i muri. Il veterinario è anche accusato di molestie sessuali: le dipendenti, secondo l’ordinanza di custodia cautelare, venivano sottoposti a umiliazioni sessuali, palpeggiamenti. L’uomo mostrava loro materiale fotografico e riprese compromettenti in cui era nudo o in atteggiamenti intimi con alcune donne. Abusava inoltre del suo potere obbligando chi si opponeva ad assistere alle torture su cani e gatti: a causa della situazione numerosi dipendenti si sono licenziati, altri hanno sporto denuncia contro di lui.

Giuseppe Genta risponde alle accuse dichiarandosi estraneo ai fatti: “Un complotto contro di me, messo in piedi da persone invidiose del fatto che sono un bravo professionista. Gli animali? Mai maltrattati. E le presunte molestie sulle mie ragazze erano solo carinerie”. Mercoledì mattina il Gip di Voghera Donatella Oneto ha ascoltato la sua versione dei fatti in un interrogatorio di oltre due ore, dove pare che l’uomo abbia fatto qualche parziale ammissione. Nonostante i terribili crimini di cui è stato accusato l’uomo non mancano i suoi sostenitori. Su Facebook diversi utenti hanno creato un gruppo per sostenerlo e sono state organizzate manifestazioni e cortei nelle città dove aveva le cliniche incriminate con una raccolta firme che ha superato quota 1000 in poche settimane. E c'è anche chi parla di anni di cure amorevoli e di animali salvati solo grazie all’intervento del veterinario.

L’Ordine dei medici veterinari, in seguito alla scandalosa vicenda, ha preventivamente sospeso ad iter il veterinario e sta valutando di radiarlo dall’ordine in modo definitivo. In ogni caso bisognerà attendere la conclusione dell’iter giudiziario per ricostruire correttamente la vicenda.  

 

 

TI POTREBBERO INTERESSARE:

 

Uk, massacra il suo cane a martellate, 19enne rischia 6 mesi


Conigli: allevamenti dell’orrore in Francia, Spagna, Italia

Se trovi questo articolo su un blog diverso da "net1news.org" si tratta probabilmente di una copia non autorizzata. L'indirizzo originale di questo articolo è: Torturava animali e molestava dipendenti: veterinario arrestato scritto da .